Vai al contenuto

Come ridurre i consumi energetici della tua casa in Toscana e risparmiare in bolletta

    Anche tu ti sei innamorato dei dolci paesaggi, delle splendide città, della cultura centenaria e del mare incontaminato della Toscana? Magari il tuo sogno è sempre stato quello di avere una seconda casa nella nostra splendida regione per trascorrere le vacanze. E oggi ecco che finalmente hai realizzato quel desiderio, ma devi scontrarti con i costi dell’energia. Con i prezzi in costante crescita, è necessario trovare una soluzione per ridurre i consumi. In questo articolo ti spiegheremo come risparmiare in bolletta nella tua casa in Toscana.

    Risparmiare in bolletta grazie ad alcuni semplici consigli

    I metodi per risparmiare in bolletta sono vari, ma si dividono essenzialmente in 2 categorie:

    • piccoli accorgimenti per ridurre i consumi;
    • lavori di efficientamento energetico.

    Siccome hai appena comprato casa, è presumibile che tu non voglia investire subito i grandi lavori di ristrutturazione. Quindi, vogliamo darti alcuni consigli per iniziare a risparmiare in bolletta grazie a comportamenti virtuosi. Potrai così ridurre i tuoi consumi di:

    • energia elettrica
    • gas

    5 consigli per risparmiare sulla bolletta della luce

    Come ridurre i consumi energetici della tua casa in Toscana e risparmiare in bolletta 1

    Iniziare a ridurre i propri consumi di energia elettrica offre due vantaggi: il primo per il portafogli e il secondo per l’ambiente. Puoi cominciare a farlo seguendo questi 5 semplici consigli:

    • confronta le varie tariffe presenti sul mercato e scegli la più conveniente per te;
    • analizza le tue abitudini di consumo e valuta se cambiare fornitore di energia elettrica. Ad esempio, in base ai tuoi orari, potresti optare per una tariffa monoraria o bioraria;
    • sostituisci le lampadine di casa. Scegliendo i LED al posto di quelle tradizionali potrai ottenere risparmi notevoli fin da subito;
    • ricordati di spegnere sempre le luci delle stanze dove non soggiorni. In questo modo ridurrai ogni spreco di energia e riuscirai a ridurre i consumi. Allo stesso modo, evita di lasciare apparecchi in stand-by o caricabatterie collegati alle prese. Trattandosi di seconda casa, rischi che questi apparecchi restino accesi per parecchio tempo;
    • occhio alla classe di consumo degli elettrodomestici. Acquista sempre apparecchi con una classe di consumo ottimale, come la A+++.
    LEGGI TUTTO  Vacanza al mare o montagna? Come scegliere dove andare

    Riduci i consumi di gas

    La voce che incide di più sui consumi di gas in una casa è senza dubbio il riscaldamento. Quindi se utilizzi il gas per riscaldare casa tua, puoi ridurre i consumi in 5 semplici mosse:

    • valuta le tantissime offerte presenti sul mercato e decidi se non è meglio cambiare fornitore del gas;
    • non creare dispersioni di calore. Ad esempio, non coprire i caloriferi con coperte, giornali, libri o altri oggetti che possano trattenere calore;
    • regola il termostato in modo da avere una temperatura costante, evitando picchi di calore. Avere stanze bollenti in cui magari si è costretti ad aprire la finestra non serve a nulla;
    • utilizza le valvole termoregolatrici per evitare sprechi di calore. Chiudi i termosifoni delle stanze che non utilizzi e regola la temperatura a seconda delle stanze;
    • esegui lavori di manutenzione dell’impianto di riscaldamento. Avere un impianto in ordine ti aiuterà ad evitare dispersioni e quindi a ridurre i consumi. Se è il caso, puoi anche sostituire la tua caldaia con una più moderna a condensazione.

    In conclusione, per aiutarti a scegliere fra le varie offerte di luce e gas ti consigliamo di visitare Portale Offerte. Su questa pagina gestita da ARERA sarai in grado di confrontare decine di tariffe e scegliere la più conveniente. In questo modo potrai iniziare a risparmiare in bolletta pur continuando a goderti la tua casa in Toscana.

    Fonte foto Pixabay