Home Comunicati stampa I vini Toscani si guadagnano il podio della classifica regionale con ben 83 etichette sulle 314 premiate quest’anno.

I vini Toscani si guadagnano il podio della classifica regionale con ben 83 etichette sulle 314 premiate quest’anno.

19 min read
0
0
54

 

Presentazione della Guida Oro I Vini di Veronelli 2018, in programma il prossimo venerdì 20 ottobre a Venezia, il Seminario Veronelli svela i Super Tre Stelle 2018, i migliori vini italiani che, con una votazione pari o superiore ai 94/100, hanno ottenuto il massimo riconoscimento con le ambitissime 3 stelle blu.

Secondi per numero solo al Piemonte, i vini Toscani si guadagnano il podio della classifica regionale con ben 83 etichette sulle 314 premiate quest'anno.

SUPER TRE STELLE 2018: I MIGLIORI VINI D’ITALIA
SECONDO LA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI
Venerdì 20 ottobre a Venezia, presso la sede della Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio Maggiore, sarà presentata l’edizione 2018 della storica pubblicazione che assegna al Piemonte la palma di fuoriclasse dell’enologia italiana.

Bergamo, 13 ottobre 2017 – A pochi giorni dalla presentazione in anteprima della Guida Oro I Vini di Veronelli 2018, il Seminario Permanente Luigi Veronelli - associazione senza fini di lucro per la cultura del vino e del cibo - comunica i nomi dei Super Tre Stelle, vini insigniti del massimo riconoscimento attribuito ai capolavori della vitivinicoltura italiana. Dalla Valle Isarco a Pantelleria, le ambite “tre stelle blu” identificano, infatti, esclusivamente vini eccellenti che hanno ottenuto un giudizio uguale o superiore a 94/100 nelle degustazioni di selezione e valutazione.
Su 16.137 etichette recensite, la famiglia dei Super Tre Stelle conta appena 314 referenze, numero in leggera flessione rispetto all’edizione precedente, testimonianza del rigore con cui la Guida creata oltre trent’anni fa da Luigi Veronelli ha assegnato questo simbolo d’eccellenza.

Dopo una lunga “supremazia toscana”, è il Piemonte a primeggiare tra le regioni con il maggior numero di vini premiati (87), benché la terra del Brunello di Montalcino e del Chianti Classico segua a breve distanza. La Toscana, infatti, con 83 riconoscimenti, s’attesta in seconda posizione, mentre tra le regioni del Sud è la Sicilia a confermarsi leader con 15 Super Tre Stelle.

Ogni ulteriore dettaglio sulla Guida Oro I Vini di Veronelli 2018 sarà svelato venerdì 20 ottobre, alle ore 14.30, durante la presentazione in anteprima prevista presso la Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Pur nella continuità di valori che caratterizza la prima guida ai vini d’Italia, l’edizione 2018 comprende alcune rilevanti novità. In primo luogo il nuovo team di Curatori chiamato a comporre il ritratto delle produzioni enologiche del Paese: accanto a Gigi Brozzoni, firma storica del volume, hanno esordito Marco Magnoli, prezioso collaboratore del Seminario Veronelli, e Alessandra Piubello, giornalista e scrittrice veronese e degustatrice professionista. Inoltre, per la prima volta nella storia della Guida, a ciascun Curatore sono state assegnate aree geografiche ben definite, così da restituire al Lettore l’attualità dei distretti vitivinicoli italiani in modo ancor più puntuale e approfondito.
La presentazione ufficiale di venerdì 20 ottobre, tuttavia, è attesa soprattutto per la consegna dei dieci Sole 2018, un tempo attribuiti personalmente da Luigi Veronelli e oggi “premi speciali” assegnati dalla Redazione in modo del tutto indipendente dalle valutazioni in centesimi. Il Sole identifica, infatti, dieci “racconti in forma di vino” che il Seminario Veronelli desidera proporre all’attenzione dei Lettori come rappresentanti della straordinaria ricchezza del settore vitivinicolo italiano.

Durante l’evento saranno assegnati, inoltre, i Migliori Assaggi 2018 ai cinque vini, uno per tipologia, che hanno conseguito il giudizio più elevato: per definizione, si tratta di etichette celebri e universalmente note ma… non mancherà qualche sorpresa.
Dopo Siena e Roma, ad ospitare l’anteprima del volume - disponibile in libreria a partire da giovedì 26 ottobre - sarà dunque Venezia, in particolare l’Isola di San Giorgio Maggiore, sul Bacino di San Marco, nelle splendide sale della Fondazione Giorgio Cini: un centro culturale di rilievo internazionale di cui il Seminario Permanente Luigi Veronelli ha l’onore d’essere partner.

«Presentare nel Cenacolo Palladiano della Fondazione Giorgio Cini l’ultimo nato della produzione editoriale veronelliana vuol essere una convinta affermazione del valore culturale dei “mestieri del vino”. L’intento della nostra Associazione, che redige e pubblica la Guida, è consentire l’incontro tra il Lettore e le migliori produzioni enologiche italiane: non soltanto una branca fondamentale della nostra economia, ma anche una componente essenziale della nostra storia e della cultura mediterranea. Ogni nuova edizione del volume che ha accompagnato l’affermazione internazionale del vino italiano contiene un intero anno di lavoro della nostra Redazione, una dedizione quotidiana paragonabile soltanto alla cura costante che il vignaiolo riserva alle sue viti e ai suoi vini. Per questo teniamo a presentarla in anteprima agli operatori, ai giornalisti e ai lettori che più ci sono vicini, organizzando un appuntamento in cui sia possibile conoscere e degustare i vini premiati con il Sole, ma anche scambiare idee e commenti con i Curatori e la Redazione nel momento più importante dell’anno per la comunità del vino “secondo Veronelli”» – ha anticipato Andrea Bonini, Direttore del Seminario Veronelli, che parteciperà all’evento con Pasquale Gagliardi, Segretario Generale di Fondazione Giorgio Cini, Michele Curami, Project manager di Fondazione ACRA, Gigi Brozzoni, Marco Magnoli e Alessandra Piubello, curatori della Guida Oro I Vini di Veronelli 2018.

Al termine della presentazione, che avverrà al cospetto del facsimile delle Nozze di Cana di Paolo Veronese - un unicum realizzato nel 2007 grazie alla collaborazione con il Musée du Louvre e l’atelier Factum Arte di Madrid -, i partecipanti potranno degustare i Sole 2018 accompagnati da una selezione di specialità gastronomiche proposte da selezionate aziende alimentari: Acqua Bracca, azienda bergamasca partner e fornitore ufficiale del Seminario Permanente Luigi Veronelli, Carla Latini, pastificio artigianale di alta qualità, Casa Saclà, marchio che identifica le migliori conserve dell’azienda guidata dalla famiglia Ercole, I Love Ostrica, specialista in catering e degustazioni di ostriche, cruditée e pesce fresco, Luigi Guffanti 1879, formaggi per tradizione, e Antica Pasticceria Muzzi, artigiani dell’arte dolciaria dal 1795. L’evento si avvale della preziosa collaborazione di Repower - L’energia che ti serve e della vetreria Luigi Bormioli.

Altrovino Costa Toscana Rosso Biodinamico 2015 Duemani Riparbella, Pisa
Bolgheri Rosso Sassicaia 2014 San Guido Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Rosso Superiore Atis 2013 Guado al Melo Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Rosso Superiore Grattamacco 2014 Grattamacco Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Rosso Superiore I Castagni 2013 Satta Michele Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Rosso Superiore Maronea 2013 Casa di Terra Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Rosso Superiore Sondraia 2014 Poggio al Tesoro Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Superiore Ornellaia 2014 Ornellaia e Masseto Castagneto Carducci, Livorno
Bolgheri Superiore Poggiomatto 2013 Micheletti Castagneto Carducci, Livorno
Brancaia Il Blu Rosso Toscana 2013 Brancaia Radda in Chianti, Siena
Brunello di Montalcino 2012 La Cerbaiola Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino 2012 Poggio di Sotto Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Altero 2012 Poggio Antico Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Luce 2012 Luce della vite Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2012 Il Marroneto Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Montosoli 2012 Altesino Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Poggio Doria 2012 Nardi Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva gli Angeli 2011 La Gerla Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva Le Due Sorelle 2011 La Fuga Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva Millecento 1100 2011 Castiglion del Bosco Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva Poggio Abate 2011 La Poderina Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva Poggio al Vento 2010 Col d’Orcia Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Riserva Poggio alle Mura 2011 Banfi Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Varco 2012 Molino di Sant’Antimo Montalcino, Siena
Brunello di Montalcino Vigna del Lago 2011 Val di Suga Montalcino, Siena
Camartina Toscana 2013 Querciabella Greve in Chianti, Firenze
Campo alla Sughera Toscana Rosso 2013 Campo alla Sughera Castagneto Carducci, Livorno
Campora Toscana Rosso 2012 Falchini San Gimignano, Siena
Carmignano Riserva Circo Rosso 2014 Fabrizio Pratesi Carmignano, Prato
Carmignano Riserva Piaggia 2014 Piaggia Poggio a Caiano, Prato
Carmignano Riserva Trefiano 2013 Tenuta di Capezzana Carmignano, Prato
Carmignano Villa di Capezzana 10 Anni 2007 Tenuta di Capezzana Carmignano, Prato
Carmignano Vin Santo Riserva 2010 Tenuta di Capezzana Carmignano, Prato
Cerviolo Rosso Toscana 2013 San Fabiano Calcinaia Castellina in Chianti, Siena
Chianti Classico Gran Selezione Castello Fonterutoli 2013 Castello di Fonterutoli Castellina in Chianti, Siena
Chianti Classico Gran Selezione Vigneto San Marcellino 2013 Rocca di Montegrossi Gaiole in Chianti, Siena
Colli Etruria Centrale Vin Santo Recinaio 2006 Sangervasio Palaia, Pisa
Cortona Syrah Migliara 2012 Tenimenti d’Alessandro Cortona, Arezzo
Duemani Costa Toscana Rosso Biodinamico 2014 Duemani Riparbella, Pisa
Flaccianello della Pieve Colli della Toscana Centrale 2014 Fontodi Greve in Chianti, Firenze
Ghiaie della Furba Toscana Rosso 2013 Tenuta di Capezzana Carmignano, Prato
Giusto di Notri Toscana Rosso 2014 Tua Rita Suvereto, Livorno
Guardiavigna Toscana 2013 Podere Forte Castiglione d’Orcia, Siena
I Balzini Black Label Colli della Toscana Centrale Rosso 2014 I Balzini Barberino Val d’Elsa, Firenze
I Sodi di San Niccolò Toscana 2013 Castellare di Castellina Castellina in Chianti, Siena
Il Caberlot di Carnasciale Rosso Toscana 2014 Il Carnasciale Mercatale Valdarno, Arezzo
Indaco Toscana Rosso 2013 Sette Cieli Bibbona, Livorno
La Gioia Toscana 2013 Riecine Gaiole in Chianti, Siena
La Ricolma Merlot di Toscana 2014 San Giusto a Rentennano Gaiole in Chianti, Siena
Luce Toscana 2014 Luce della vite Montalcino, Siena
Lupicaia Toscana 2013 Castello del Terriccio Castellina Marittima, Pisa
Maremma Toscana Merlot Baffonero 2015 Rocca di Frassinello Gavorrano, Grosseto
Masseto Toscana 2014 Ornellaia e Masseto Castagneto Carducci, Livorno
Messorio Rosso Toscana 2014 Le Macchiole Castagneto Carducci, Livorno
Montepepe Bianco Vintage Toscana 2012 Montepepe Montignoso, Massa Carrara
Monteverro Chardonnay Toscana 2014 Monteverro Capalbio, Grosseto
Monteverro Toscana Rosso 2014 Monteverro Capalbio, Grosseto
Orcia Rosso Petrucci 2013 Podere Forte Castiglione d’Orcia, Siena
Orcia Sangiovese Riserva Il Tocco di Campotondo 2013 Campotondo Castiglione d’Orcia, Siena
Oreno Toscana Rosso 2015 Sette Ponti Castiglion Fibocchi, Arezzo
Orma Rosso Toscana 2014 Orma Castagneto Carducci, Livorno
Ornellaia Bianco Toscana 2015 Ornellaia e Masseto Castagneto Carducci, Livorno
Percarlo Sangiovese di Toscana 2013 San Giusto a Rentennano Gaiole in Chianti, Siena
Poggio de’ Colli Toscana Cabernet Franc 2015 Piaggia Poggio a Caiano, Prato
Riecine Toscana 2013 Riecine Gaiole in Chianti, Siena
Saffredi Maremma Toscana Rosso 2014 Le Pupille Grosseto, Grosseto
San Lorenzo Toscana Rosso 2013 Le Torri Barberino Val d’Elsa, Firenze
San Petrolo Toscana Passito 2006 Petrolo Bucine, Arezzo
Sangioveto Toscana Rosso 2013 Badia a Coltibuono Gaiole in Chianti, Siena
Sapaio Rosso Toscana 2015 Sapaio Castagneto Carducci, Livorno
Saxa Calida Toscana 2014 Paradiso San Gimignano, Siena
Siepi Toscana 2015 Castello di Fonterutoli Castellina in Chianti, Siena
Solaia Toscana 2014 Antinori
San Casciano in Val di Pesa, Firenze
Solengo Toscana Rosso 2014 Argiano Montalcino, Siena
Spirto Toscana Merlot 2010 Sant’Agnese Piombino, Livorno
Suvereto Merlot I’Rennero 2014 Gualdo del Re Suvereto, Livorno
Tignanello Toscana 2014 Antinori
San Casciano in Val di Pesa, Firenze
Tinata Monteverro Toscana Rosso 2014 Monteverro Capalbio, Grosseto
Vin Santo del Chianti Classico 2008 Fontodi Greve in Chianti, Firenze
Vin Santo del Chianti Classico 2007 Isole e Olena Barberino Val d’Elsa, Firenze
Vin Santo di Montepulciano 2008 Villa S. Anna Montepulciano, Siena
Vino Nobile di Montepulciano Bossona 2012 Dei Montepulciano, Siena
Vino Nobile di Montepulciano Vigneto Poggio Sant’Enrico 2009 Carpineto Greve in Chianti, Firenze

Carica altri Articoli Correlati
Load More By Luca Caponi
Load More In Comunicati stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Un po di Livorno “Modigliani” nel film IT del 2017

Nelle sale italiane è uscito il 19 ottobre 2017 il film di Andrés Muschietti , IT il remak…