Al momento stai visualizzando Dove andare a sciare in Toscana?

Dove andare a sciare in Toscana?

La regione Toscana offre molte alternative per ogni stagione dell’anno, soprattutto nei mesi invernali i centri sportivi sono in piena attività, ciò che suppone il momento ideale per gli amanti dello sci e dello snowboard.

Quindi, in questo articolo, parleremo di attività sulla neve!

Ecco le località sciistiche Toscana più importanti, situate nelle valli della montagna pistoiese.

Migliori stazioni per sciare in Toscana

La Toscana è la regione dei vigneti e degli oliveti, è una terra di fattorie e valli fertili. Il suo paesaggio dai colori caldi evoca un incantevole paesaggio autunnale alla vista. Tuttavia, questo territorio, prettamente vacanziero in estate, ha qualcosa di più da raccontare e offrire ai turisti nelle stagioni invernali.

Abetone

L’Abetone è una delle più grandi stazioni sciistiche dell’Appennino che racchiude un passato storico molto interessante. Nel XIX secolo, l’Abetone era una destinazione turistica d’élite, soprattutto dopo l’apertura della nuova linea ferroviaria, la Porrettana. Ha più di 80 km di piste da sci in quattro bellissime valli: la Val di Sestaione, la Val di Lima, la Val di Scoltenna e la Val di Luce. Tra di loro si comunicano per via di piste artificiali innevate e di impianti di risalita che vanno dai 1200 m ai 1950 m di altitudine. Inoltre, come dato curioso, Abetone è il luogo di nascita di Zeno Colò, campione di sci alpino, nel paese si trovano diversi importanti sci club, come appunto lo Sci Club Abetone e lo Sci Club Sottozero.

Abetone virtualtour 360°

Hai già il tuo equipaggiamento da sci pronto? Se non hai ancora l’attrezzatura, ti consigliamo di dare un’occhiata a questa guida alle migliori raccomandazioni e recensioni di scarponi da sci di scarpasportiva.com.

sciare in toscana abetone

Abetone è una località sciistica atta a tutti i livelli e stili, dagli sciatori più esperti, attraversando i percorsi impegnativi sulle piste del Monte Gomito, del Bosco delle Regine e della Seletta, ai bambini, con i campi scuola e le aree riservate alla loro attività.

La stazione sciistica offre al turista molteplici possibilità per divertirsi e passare una giornata in mezzo alla natura, godendo dei più bei paesaggi della Toscana.

LEGGI TUTTO  Lucca Comics 2012, presenze record "Un successo"

Ad Abetone si può anche prendere una pausa dalle attività sportive per fare shopping e degustare la gastronomia locale.

Cos’altro vedere ad Abetone: le due piramidi, la Chiesa di San Leopoldo, il Giardino Botanico.

Monte Amiata

Durante l’inverno, il Monte Amiata offre agli appassionati di sci un ambiente naturale tra le più grandi foreste di faggi d’Europa. La stazione invernale del Monte Amiata offre 10 km di piste da sci alpino, con 8 impianti di risalita che possono essere utilizzati con l’acquisto dell’AMIATA PASS, così come 10,5 km di piste da sci di fondo. La storia del Monte Amiata come stazione sciistica risale all’inizio del XX secolo. Già prima della guerra, gli sciatori frequentavano il Monte Amiata quando nevicava; durante l’epoca fascista, nel primo rifugio fu costruito un trampolino per gli sciatori più audaci: infatti, alcuni sciatori già sciavano sulle piste naturali tra gli alberi. Nel 1947, un rudimentale skilift fu costruito riciclando il motore di una moto. Quindici anni dopo, fu costruita la prima seggiovia monoposto. Il grande successo dell’Amiata durò dal 1970 al 1986. Dal 1984 al 1986, vi si è tenuta la Coppa europea di sci femminile.

toscana impianti

Zum Zeri – Passo Due Santi

Zum Zeri – Passo Due Santi, al confine tra Toscana, Emilia Romagna e Liguria, è senza dubbio una delle più belle stazioni sciistiche dell’Appennino, poiché nel punto più alto, a 1.600 metri, si può godere della vista della costa e del mare ligure e toscano. La stazione fu fondata nel 1971 con la costruzione dei primi impianti di risalita e le prime strutture per i turisti.

Oggi, l’area sciistica dispone di 3 impianti di risalita, 9 piste da sci di fondo a 1600 metri di altezza, con un’estensione di circa 25 km e un’area giochi per bambini. Recentemente, sono stati aperti una pista di 12 km e uno snowpark, che rappresenta una grande opportunità per gli snowboarder. Il sistema di innevamento permette di avere piste sempre perfette. Il rifugio di Passo Due Santi offre una serie di servizi e accoglie i visitatori nel ristorante, che è noto per la sua cucina locale di Zeri. Ci sono anche alberghi e campeggi, dove i turisti possono trovare tutti i comfort necessari per una vacanza piena di sport e natura.

LEGGI TUTTO  11 settembre un giorno da non dimenticare New York City

Careggine

Situato nel cuore delle Alpi Apuane, l’altopiano di Careggine è una zona turistica molto conosciuta, con tutto il necessario per una vacanza rilassante: è circondato da boschi, montagne, prati, ruscelli e laghi, e continua a suscitare ammirazione e meraviglia. Grazie alla sua posizione geografica, l’altopiano di Careggine è raggiungibile in meno di un’ora dalle principali strade o linee ferroviarie, una vicinanza che permette di godere della completa libertà offerta dai suoi bei sentieri di montagna, circondati da magnifici boschi di faggi, betulle e castagni. La stazione sciistica è attrezzata per lo sci alpino e dispone di aree di ristorazione, Formica e Via Nova, tre impianti di risalita e macchine per l’innevamento, mentre le piste del Monte La Cima soddisfano anche gli sciatori più esperti. Ci sono 5 km di piste di varia difficoltà.

Dove andare a sciare in Toscana? 1

Casone Profecchia

La stazione sciistica di Casone Profecchia è iniziata con la costruzione di impianti di risalita all’inizio degli anni ’60, anche se molti sciatori avevano già iniziato a sciare lì utilizzando gli impianti rudimentali costruiti nel dopoguerra. Situata nell’Alta Garfagnana, a pochi chilometri dal confine con l’Emilia Romagna, è una piccola stazione sciistica, adatta soprattutto agli amanti degli sport invernali. Ci sono due impianti di risalita con neve artificiale, noleggio di sci e servizio medico. C’è anche un hotel con ristorante, che facilita l’organizzazione di vacanze sciistiche per gli sciatori in solitario, famiglie e gruppi. Nella stazione di Casone c’è un impianto di risalita (lungo 400 m e alto 120 m), e due impianti di risalita alla scuola di sci; ci sono tre piste (450, 700 e 800 m rispettivamente) e una pista da sci di 15 km.

Cutigliano

Per sciare tra i campioni, il centro sciistico della Doganaccia Cutigliano è il posto giusto.

Piste da sci per tutti i livelli, con possibilità di snow tubing, sci di fondo (cross-country skiing), così come sci alpino attraverso spettacolari itinerari naturali.

Si consiglia vivamente di dedicare una parte delle vostre vacanze invernali in questo luogo per visitare i cosiddetti “Refugi”, luoghi dedicati all’enogastronomia e al relax. Tra i più conosciuti ci sono il Rifugio del Viandante o il Rifugio della Bicocca.

LEGGI TUTTO  I migliori musei da visitare a Firenze

Infine, è possibile sciare a Cutigliano anche quando non nevica: con il nuovo impianto di innevamento artificiale non ci sono spiacevoli sorprese per i turisti, e non ci sono scuse per non godersi belle giornate sulla neve.

Dove andare a sciare in Toscana? 2

Cosa vedere a Cutigliano:

Museo delle Genti dell’Appennino pistoiese, Ecomuseo della Montagna.

Le possibilità di trascorrere una bella vacanza invernale in Toscana con la famiglia o gli amici non finiscono qui: i visitatori possono anche trovare numerose alternative al di fuori delle stazioni sciistiche, tra cui salute, shopping, gastronomia e percorsi naturalistici, arte e storia.

Abetone e Cutigliano, come le altri località situate nelle valli della montagna pistoiese, come San Marco di Pistoia, Gavinana e Maresca, sorprendono il turista con un ottimo servizio di alberghi, ville, rifugi, oltre a ristoranti, pizzerie, discoteche e piscine coperte.

E per coloro che oltre allo sci sono amanti della storia, dell’arte e della cultura, Pistoia presenta incantevoli borghi medievali che ci permettono di tornare indietro nel tempo: San Marcello Pistoiese, la regina dell’Appennino, o Gavinana e il suo centro storico, e perché non menzionare Popiglio, famosa per le sue alte torri.

Tra i musei ci sono il Museo Ferrucciano, il Museo della Cultura Contadina di Marliana, il Museo Diocesiano di Arte Sacra di Piteglio e l’Osservatorio Astronomico di San Marcello Pistoiese.

Con tanto sport e temperature invernali, non sarà difficile farsi venire l’appetito. Per gli amanti del cibo, le valli della montagna pistoiese offrono ottimi prodotti tipici da gustare. Tra i dolci ci sono il Panforte glassato al cioccolato, i brigidini lamporecchio e i necci (un dolce di farina di castagne ripieno di marmellata, cioccolato e formaggio). Tra le carni, provate la finocchiona, la lonza di maiale e i vari salumi locali.

Non pensarci due volte e goditi una bella vacanza sugli sci nel cuore della Toscana. Un’opportunità unica da non farsi scappare!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.